Mela Cotogna: Proprietà, benefici e utilizzi

0
30
mela cotogna

La mela cotogna appartiene alla famiglia delle pomacee, la medesima di tutte le altre mele e pere. La sua conoscenza risale a tempi antichissimi e, nonostante provenga dall’Asia Minore, viene coltivata in Italia fin dai tempi dei Romani. Infatti, viene prodotta principalmente in alcune regioni del sud ma il suo utilizzo è sviluppato in tutte le regioni italiane.

Questo frutto è caratterizzato da una polpa molto dura ed un sapore piuttosto aspro. Per questo motivo, vengono spesso predilette altre tipologie di mele più dolci per la consumazione a crudo.

Tuttavia, i benefici offerti dalla mela cotogna sono davvero numerosi e non vanno sottovalutati. Infatti, l’alta quantità di pectina al suo interno la rende un ottimo alleato contro le gastroenteriti e la stitichezza. Inoltre, esistono diversi rimedi per poter sfumare l’acidità del frutto e godersi tutte le sue qualità.

Cos’è la Mela Cotogna?

La Mela Cotogna è un frutto appartenente alla famiglia delle pomacee e proviene dall’Asia Minore. Tuttavia, è conosciuto e presente in Italia fin dai tempi dei Romani. Infatti, è coltivato in quasi tutte le regioni italiane e, soprattutto, in Puglia, Sicilia e Campagna. Nonostante ciò, non gode di una fama rinomata tra i numerosi frutti del sud.

Quest’ultima affermazione è dovuta ad alcune caratteristiche particolari del frutto. Infatti, quest’ultimo presenta numerosi benefici e vantaggi ma, anche alcune particolarità poco apprezzate. Tra queste, sicuramente la polpa molto dura e il sapore forte ed acido, al quale viene spesso preferito quello di un’altra tipologia di mele. Per questo motivo, nella maggior parte delle occasioni, non viene consumata cruda.

Infatti, la Mela Cotogna presenta alcune peculiarità che la rendono un ottimo ingrediente per la preparazione di conserve. Questa sua qualità è dovuta proprio alle caratteristiche della polpa molto astringenti ed acidule, grazie alla ricchezza di pectina. Quest’ultima è una fibra alimentare solubile con proprietà addensanti e gelatinizzanti.

I benefici della Mela Cotogna

Come abbiamo anticipato nel paragrafo precedente, i benefici della mela cotogna sono davvero numerosi. È già stata accennata l’alta percentuale di pectina presente all’interno di questo frutto. Questa fibra alimentare, oltre ad avere elevate proprietà addensati, aiuta l’organismo a mantenere sotto controllo i livelli di colesterolo e glicemia.

Per questo motivo, è un valido aiuto nella prevenzione delle patologie cardiovascolari. Inoltre, la mela cotogna si offre come ottimo alleato anche dell’intestino. Infatti, la presenza di pectina stimola e favorisce la digestione. Di conseguenza, è un frutto altamente consigliato come rimedio naturale contro la stitichezza.

Inoltre, un’altra importante caratteristica è il suo potere disinfiammante. Infatti, questa mela vanta di proprietà toniche e antinfiammatorie di tutto l’apparato digerente. Questa sua caratteristica, è dovuta dalla presenza di tannini. Questi ultimi, sono in grado di proteggere la mucosa dell’intestino. Per questo motivo, è un ottimo alleato contro le infezioni gastrointestinali.

Come usare la Mela Cotogna

Nonostante la Mela Cotogna venga coltivata in quasi tutte le regioni italiane, la sua conoscenza ed il suo utilizzo sono spesso limitati. Questa condizione è dovuta proprio al sapore molto aspro del frutto che, per questo motivo, non viene consumato crudo. Infatti, nella maggior parte dei casi, gli acquirenti prediligono una tipologia di mela dalla polpa più succosa e dolciastra.

Nonostante la sua poco affinità ad essere mangiata cruda, abbiamo visto insieme i numerosi benefici della mela cotogna. Per questo motivo, negli anni sono stati sviluppati diversi metodi per poter introdurre il frutto nelle nostre cucine. Tra le qualità più apprezzate, possiamo sicuramente posizionare il suo potere astringente e gelatinizzante.

benefici mela cotogna

Infatti, queste caratteristiche rendono il frutto perfetto per la preparazione di confetture. La mela cotogna può essere utilizzata all’interno di marmellate di altri frutti per addensarne la consistenza e per conservarle meglio. Allo stesso tempo, è possibile cucinare la “cotognata”, ossia una confettura di sole mele cotogne.

Inoltre, come abbiamo già detto nel capitolo precedente, la mela cotogna stimola e favorisce la digestione. Per questo motivo, si offre come un ottimo rimedio naturale contro la stitichezza. Un consiglio per poter mangiare il frutto senza dover sopportare il suo sapore acido, è quello di cuocerla con due cucchiaini di zucchero integrale.

Infine, questo frutto può essere utilizzato per molti altri piatti e cotture all’interno della nostra cucina. Ad esempio, può essere un’ottima confettura per torte e crostate. Oppure, la sua qualità astringente può essere sfruttata nella preparazione di arrosti di carne. Inoltre, molto riconosciuto è il liquore prodotto unicamente da mele cotogne.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here