Depressione autunnale: Cause, sintomi e rimedi

0
47
depressione autunnale rimedi

La depressione autunnale è uno stato d’animo legato a tristezza, apatia e mal umore che si manifesta in concomitanza all’arrivo della stagione autunnale ed invernale. Come vedremo meglio tra poco, il motivo è principalmente uno: la riduzione delle ore solari.

Chi soffre di depressione stagionale autunnale, infatti, patisce il clima freddo e grigio dei mesi di novembre, dicembre, gennaio e febbraio. Durante questo periodo dell’anno, infatti, le ore di lue durante il giorno si riducono drasticamente, e allo stesso tempo aumentano anche le probabilità di mal tempo.

Ecco che, chi soffre della Sindrome da depressione autunnale, inizia a sviluppare del malessere correlato all’arrivo della fredda stagione. Vediamo quindi quali sono le cause, i sintomi e, soprattutto, i rimedi che possono tornare utili.

Cause e sintomi della depressione autunnale

Innanzitutto, va specificato che la depressione stagionale autunnale non ha nulla a che vedere con lo stato di depressione vero e proprio. Quest’ultimo, infatti, arriva ad avere dei risvolti importanti sul benessere psicologico di un soggetto, che potrebbe arrivare ad assumere farmaci ed antidepressivi.

La depressione autunnale, invece, è più uno stato d’animo legato ad una sorta di malinconia, tristezza e mancanza di energia e di entusiasmo. In sostanza, è l’umore a pagarne le conseguenze. E la causa principale, come anticipato, si deve ad una carenza delle ore di luce diurne.

Ciò che è interessante sapere, però, è che la ridotta esposizione ai raggi solari è davvero in grado di modificare il nostro umore. Pertanto, la depressione autunnale non è un banale malessere che alcune persone attuano volontariamente.

Il concetto è molto semplice: nel momento in cui il corpo risulta troppo poco esposto alla luce, ecco che inizia ad aumentare la produzione di melatonina. Quest’ultima è la sostanza che regola il ciclo sonno-veglia, e che pertanto incide sul relax, sulla fase di addormentamento e sulla pigrizia.

Ecco il motivo per cui ci si sente più stanchi, svogliati, apatici e disinteressati. Questi, infatti, sono i sintomi più comuni della depressione autunnale. Poi c’è anche chi, ad esempio, dorme o mangia troppo, rischiando quindi di mettere del peso in eccesso.

Come combattere la depressione autunnale: I rimedi

Adesso che abbiamo una panoramica più chiara di quello che è la Sindrome da depressione autunnale possiamo concentrarci sulle soluzioni. D’altronde, arrendersi a rimanere introversi, pigri e svogliati per 3-4 mesi all’anno è un’opzione da non prendere neanche in considerazione.

Basta avere la voglia di combattere questa fastidiosa malinconia e fare le cose giuste per ritrovare l’energia perduta. Se le condizioni climatiche non sono favorevoli, bisogna cercare di trovare il sole dentro noi stessi.

Sforzarsi di uscire

La prima cosa che bisogna fare per combattere la depressione autunnale è quella di imporsi di non rimanere rilegati a casa tutto il giorno. É importante impegnarsi per andare anche solo a fare due passi, incontrare un amico per un caffè o andare una sera al cinema.

Meglio ancora, quando il tempo lo consente, sarebbe opportuno coprirsi bene e andare in luoghi all’aperto. Certo non è la stessa cosa di quando c’è la primavera, ma intanto ci si espone ai raggi solari. E questo, come abbiamo visto prima, è fondamentale per l’equilibrio dell’organismo.

Assumere un integratore di vitamine

La vitamina che è racchiusa all’interno dei raggi solari è la vitamina D. In realtà basterebbe esporsi al sole per circa 15 minuti tutti i giorni per evitare di incorrere in una possibile carenza d’assunzione.

Tuttavia, nei mesi autunnali ed invernali potrebbe diventare difficile. Inoltre, durante il periodo freddo dell’anno, anche il sistema immunitario diventa più debole, e questo perché ci sono maggiori probabilità di contrarre virus, raffreddori ed influenze.

Pertanto, per combattere la depressione autunnale sarebbe opportuno dare all’organismo le vitamine di cui ha bisogno per rimanere in forze, anche perché quando il corpo sta bene, la mente lo riflette.

Offerta
Vitamaze® Multivitaminico ad Alto Dosaggio Capsule, 23 Vitamine Efficaci A-Z e Minerali, Sostanze...
  • ALTO DOSAGGIO: 120 capsule vegetariane per 4 mesi di assunzione continuata con le migliori vitamine dalla A alla Z e oligoelementi, minerali, antiossidanti ed estratti vegetali. Supporta numerose...

Impostare un ciclo di sonno-veglia regolare

Per il benessere del corpo, il sonno è importante tanto quanto la corretta alimentazione e lo svolgimento di attività fisica. Avere un sonno ridotto, sregolato e poco continuativo è fonte di malessere tanto psicologico quanto fisico, e non solo nei freddi mesi dell’anno.

Dormire bene favorisce il buon umore, una miglior concentrazione,  memoria e stato energico, supporta il sistema immunitario e molto altro ancora. Insomma, cerca di dormire 8 ore per notte e di mantenere degli orari stabili, evitando di andare a letto un giorno alle 22.00 e un altro all’1.00 del mattino.

Prenditi cura della tua alimentazione

Al pari delle vitamine, anche la scelta die cibi corretti risulta essere un’ottima fonte di supporto quando si vuole combattere la depressione stagionale autunnale. Tra i sintomi di questa sindrome, se ti ricordi, abbiamo visto che si può anche arrivare a mettere peso.

Questo perché, quando l’umore non è dei migliori, si tende a sfogarlo sul cibo (carboidrati, zuccheri e grassi). Lì per lì ci si sente meglio, ma con il passare delle settimane, e poi dei mesi, si arriverà ad aumentare la percentuale di massa grassa senza troppa difficoltà.

Ecco perché, in questi freddi mesi dell’anno, potrebbe tornarti utile avere un alleato che ti aiuti a non sgarrare troppo. Ma, di quale alleato stiamo parlando? Del libro che trovi qui sotto, che si basa sulla relazione tra alimentazione e benessere psicofisico.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here