Dimagrire con le barrette agli insetti

Autore: Redazione

Spopolano negli Stati Uniti le barrette Chapul, dei veri e propri snack, che tra i vari ingredienti annoverano anche cicale, cavallette, grilli, burro organico ed altro ancora.

Dimagrire mangiando insetti, le barrette Chapul che impazzano negli Stati Uniti. Del resto, le popolazioni aborigene della Foresta Amazonica, al pari di altre aree vergini e incontaminate, si nutrono regolarmente di insetti, è uno dei loro piatti forti, oltre che nutrienti ed energetici e al tempo stesso, poveri di grassi. La cucina cinese inoltre, al pari di qualche altra cucina di paesi orientali, propone spesso e volentieri le cavallette e tanti altri insetti cucinati in vari modi, piatti che se si riesce a superare la naturale repulsione che si può avere solamente a vederli, sono eccellenti, così giurano coloro che li hanno assaggiati.

Quelli che stanno avendo una certa popolarità e successo in USA, sono barrette proteiche, dei veri e propri snack, che tra i vari ingredienti annoverano anche cicale, cavallette, grilli, burro organico, nettare organico di Agave, jamaican crickets ovvero il grillo campo giamaicano, zenzero e altro ancora. Ovviamente, gli insetti non sono visibili in quanto, al pari degli altri ingredienti si cui sono composte queste barrette energetiche, sono finemente triturati fino a formare una sorta di farina.

Questi insetti di cui sono composte le barrette Chapul, sono altamente energetici, ricchi di quelle proteine animali di cui non è possibile fare a mano, anche se poi il consumo di carne in genere dovrebbe essere fortemente limitato perché rappresenta un serio rischio cancerogeno. Meno grassi rispetto alla carne, tanto è vero che la carne bovina ne contiene il 43%, mentre gli insetti in questione solo il 22%. Insomma, si tratta di un nuovo modo di alimentarsi che, secondo gli ideatori delle barrette, potrebbe risolvere molti problemi. Infatti, non sono inquinanti, l’allevamento di questi insetti commestibili, ben 1400 sono le specie adatte all’alimentazione, costerebbe molto meno rispetto agli allevamenti tradizionali, occuperebbe aree infinitamente più piccole, ridurrebbe notevolmente il consumo d’acqua e anche abbatterebbe le emissioni gassose. Una soluzione per molti mali del Pianeta.

Si dice che il sapore è buono, sa di pollo, o per altri rassomiglia al sapore dei semi di girasole, per cui decisamente delicato. L’azienda produttrice che ha sede a Salt Lake City, attualmente fornisce 12 Stati americani, ma pare che stiano arrivando richieste anche da paesi della vecchia Europa, Francia, Olanda e Germania in testa. C’è da aspettarsi, quindi, che presto queste barrette possano arrivare anche in Italia. Se mantengono ciò che promettono, ovvero il fatto di essere altamente energetiche e al tempo stesso poco grasse, potrebbero entrare facilmente nella dieta di che vuole perdere chili a tutti i costi e non ci riesce semplicemente adattando al solita dieta alle esigenze del momento.

Articoli più letti

Semplice dieta ipocalorica da consultare gratis!
DIETE - Post scritto da Luca Ruggiero
Cerchi una dieta? Eccone una che puoi consultare gratis: semplice, carina, adatta a chiunque ed ideale per perdere peso!
Caffè verde per dimagrire: è una bufala
DIETE - Post scritto da Redazione
Il caffè aiuta a bruciare calorie? Secondo alcuni quello verde è in grado di sciogliere i depositi di grasso e spegnere la fame. Ma gli esperti dell'Inran sono scettici.
Tabella dei valori nutrizionali degli alimenti
DIETE - Post scritto da Luca Ruggiero
Tabella dei valori nutrizionali degli alimenti, contenente tutti gli alimenti dalla A alla Z, con i valori di proteine, grassi, carboidrati e contenuto calorico.