Pancetta: gli errori da evitare

Vita sedentaria, pigrizia, errori di alimentazione e stili di vita sono tra le cause della pancia gonfia. Gli errori da evitare e i consigli per combattere la stitichezza.

La pancetta rende giustizia a tutti perchè persino chi è magro può avercela! Il vero problema per tutti è la vita sedentaria e la pigrizia. Passiamo la metà della vita seduti, in macchina, in ufficio, a casa, senza mai fare esercizi per gli addominali e la pancia è assicurata! Perciò: giù dalla macchina, se potete, e camminate a più non posso.

Giù dall’autobus o dal metrò qualche fermata prima e raggiungete la meta a piedi. Ignorate scale mobili e ascensori. Regalatevi, almeno durante il week-end, una bella passeggiata in bicicletta e, se vi diverte, saltate la corda.

Inutile cercare di mascherare un ventre prominente con vestiti stretti. Rischiereste di peggiorare la situazione, perché i muscoli addominali si atrofizzano, la circolazione nella zona interessata rallenta, con il risultato che, oltre che a non rassodare il ventre, si provoca la comparsa di rotolini, nei punti dove la ciccia fuoriesce dalla guaina. L’unico modo per arginare il problema della pancia è mettersi a dieta se siete ingrassati e rafforzare gli addominali.

La sensazione di avere la pancia gonfia è spesso dovuta anche a stipsi cronica: disturbo molto diffuso, specie tra le donne e dovuta soprattutto ad errori alimentari e di igiene di vita. Chi ne soffre tende a combatterla con i lassativi. Ma il rimedio è, a volte, peggiore del male, perché questi farmaci, anche se a base di erbe, irritano l’intestino e tendono a cronicizzare la stitichezza, oltre a provocare carenze di liquidi e di potassio nell’organismo. Meglio ricorrere a prodotti che abbiano un’azione lubrificante di tipo meccanico, come olio di paraffina e supposte di glicerina.

Ecco qualche trucco per combattere la stitichezza:

  • Bevete almeno un litro e mezzo di acqua al giorno, per favorire un buon transito intestinale.
  • Al mattino, molta acqua naturale a digiuno, o succo di frutta, per mettere in moto l’intestino.
  • Mangiate lentamente e masticate a lungo ogni boccone.
  • Fate in modo che la dieta dia sufficiente apporto di fibre vegetali, i cui residui migliorano la peristalsi, cioè i movimenti dell’intestino. Si trovano nella verdura fresca, nei legumi secchi, nella frutta, così come negli alimenti integrali.
  • Prendetevi tutto il tempo necessario per evacuazioni regolari.
RISPETTIAMO LA TUA PRIVACY
Questo sito utilizza cookie, sia di prima che di terze parti, per finalità statistiche, tecniche e, previo tuo consenso, anche di profilazione, al fine di proporti annunci pubblicitari in linea con i tuoi interessi. Per maggiori informazioni, leggi informativa sulla privacy e l'informativa sui cookie. Cliccando ACCETTO acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie ed accetti la nostra privacy policy.