Bambini e virus: la difesa è nell'alimentazione

Autore: Redazione

Come rinforzare il sistema immunitario dei bambini. Allattamento, alimentazione sana e, quando servono, gli integratori.

I bambini sono particolarmente indifesi contro l’attacco di virus e batteri perché il loro sistema immunitario non si è ancora del tutto sviluppato. La prima cosa che puoi fare per proteggerli è allattarli al seno quando sono neonati. Succhiando il tuo latte, infatti, il piccolo riceve tutti gli anticorpi prodotti dalla mamma: così eredita un corredo immunologico che nessun latte artificiale gli potrebbe dare.

Dopo lo svezzamento, i primi 12 anni di vita sono cruciali perché è durante questo periodo che il bambino costruisce il suo sistema di difesa. Una ghiandola importantissima è il timo, che ha il compito di far maturare i linfociti T e di addestrarli a svolgere al meglio i loro compiti di difesa. In questo periodo devi prestare particolare attenzione all’alimentazione che, oltre a essere varia, contenere una giusta dose di zinco per garantire lo sviluppo e la funzionalità del timo.

Se ritieni che l’alimentazione non sia sufficiente a fornirgli l’adeguato apporto di zinco e di altri minerali puoi ricorrere agli integratori. Per quanto riguarda lo zinco, il fabbisogno giornaliero è di 4 mg fino a 3 anni. Sale poi a 6-7 mg tra 4 e 10 anni e a 9 mg tra 11 e 14 anni. Oltre all’alimentazione, devi avere cura dell’igiene del suo corpo. In particolare delle mani, perché entrano spesso a contatto con la bocca e possono essere il mezzo con cui i germi penetrano all’interno dell’organismo.

TAGS - sistema immunitario, influenza, virus, batteri, sali minerali, integratori alimentari, igiene, germi, lavare mani, allattamento seno, latte, latte artificiale, anticorpi