Donne più depresse: vogliono troppo

Autore: Redazione

Un gruppo di scienziati tedeschi dimostra che le donne di oggi sono due volte più depresse rispetto a 40 anni fa. Dagli anni '70 i numeri del mal di vivere nella popolazione femminile sono, infatti, raddoppiati.

Non vogliono rinunciare alla famiglia, ma nemmeno alla carriera. Chiedono troppo a se stesse e così, in bilico tra i doveri di madre e quelli di lavoratrice, oggi le donne sono due volte più depresse rispetto a 40 anni fa. Dagli anni '70 i numeri del mal di vivere nella popolazione femminile sono raddoppiati, segnala infatti un gruppo di scienziati tedeschi dell'università di Dresda, in uno studio pubblicato sulla rivista European Neuropsychopharmacology.

Il prezzo della lotta per le pari opportunità sul mondo del lavoro, sembrano dunque voler concludere gli scienziati coordinati da Hans-Ulrich Wittchen, ha finito per allargare il 'gap di genere' in termini di salute: circa una donna su 7 soffrirà di depressione a un certo punto della vita, 2,6 volte in più rispetto agli uomini.

Il periodo più a rischio è la fascia d'età compresa fra i 16 e i 42 anni, proprio quella in cui una donna tende a mettere al mondo dei figli, riflettono gli autori. In questo periodo della vita le probabilità di ammalarsi di depressione vanno dal 10% al 13,4%, il doppio rispetto al rischio che corrono i maschi della stessa età.

Utilizzando dati emersi da vari studi condotti sul tema in Europa, l'équipe tedesca ha indagato sui numeri dei problemi di salute mentale. E' emerso che il 38% della popolazione soffre di disturbo di questo tipo, e che in cima alla classifica ci sono depressione, insonnia, fobie e demenza in età anziana. In particolare, l'indagine ha confermato che la depressione è "donna" e ha evidenziato che rispetto agli anni '70 le pazienti sono raddoppiate.

"Fra le donne - riassume Wittchen - si osservano tassi di episodi depressivi incredibilmente alti quando partoriscono dei figli, devono crescerli e allo stesso tempo sono chiamate a gestire la doppia responsabilità di avere un lavoro e una famiglia". Sotto il peso di questo "tremendo fardello" rischiano il tilt. "Il boom dei casi di depressione al femminile è scoppiato negli anni '80 e '90 - puntualizza lo studioso - Ora i dati si sono stabilizzati, ma a un livello sensibilmente più alto che negli anni '70".

Già il mese scorso, durante il meeting dell'American Sociological Association che si è tenuto a Las Vegas, gli esperti avevano messo in guardia le "supermamme": le donne che pretendono di trovare un equilibrio perfetto tra famiglia e carriera sono molto più a rischio di ammalarsi di depressione, è risultato da un'indagine su oltre 1.600 giovani spose, coordinata dall'università di Washington. A rischiare di più, avvertivano gli specialisti, sono proprio le mamme 'acrobate' convinte che conciliare casa e ufficio sia possibile. Quelle più disilluse, preoccupate di non farcela, sono già preparate al peggio e forse per questo reggono meglio alla pressione.

Articoli più letti

Tè rosso del Sudafrica per dimagrire
PRODOTTI DI ERBORISTERIA - Post scritto da Redazione
Si chiama The di Rooibos e grazie alle sue straordinarie virtù è un valido alleato per depurare l’organismo e ritrovare la forma fisica. Con sei tazze al giorno aiuta il fegato a combattere l’accumulo di grassi e a regolare i processi metabolici.
Cosa fare quando si porta a casa un gattino?
BENESSERE DEGLI ANIMALI - Post scritto da Luca Ruggiero
Quando il nostro piccolo amico arriva a casa per la prima volta è necessario avere alcuni accorgimenti per farlo sentire a suo agio.
Dormire di notte fa bene alla salute: 10 consigli per dormire bene
STILI DI VITA - Post scritto da Luca Ruggiero
(CONSIGLI PER DORMIRE BENE) Dormire di notte, ed in orari canonici, fa bene alla salute ed aiuta a vivere meglio.