Massaggi in spiaggia: attenzione ai rischi

Autore: Redazione

I massaggi abusivi in spiaggia sono ufficialmente fuorilegge (come previsto da un'ordinanza del ministero della Salute). Ecco perchè potrebbero far male.

Certo, un buon massaggio fa sempre bene. Se poi lo si fa in riva al mare, comodamente sdraiati su un lettino, il piacere è assicurato. Tutto perfetto, dunque? Non sempre. Perché se il massaggio in questione è a basso prezzo e il massaggiatore è di quelli improvvisati conviene stare in guardia.

Primo perché i massaggi 'abusivi' in spiaggia sono ufficialmente fuorilegge (come previsto da un'ordinanza del ministero della Salute), secondo perché a fare le spese di tanta improvvisazione può essere la nostra salute. A metterci in guardia sono gli specialisti. “Il mal costume di massaggi a pochi euro offerti in spiaggia da personale, per lo più orientale, non sappiamo quanto preparato, può provocare” avverte il primario della Divisione di Ortopedia e Traumatologia dell'ospedale San Camillo di Roma, Sandro Rossetti “due tipi di danni. Quello più evidente è cutaneo, giacché l'igiene di questi 'manipolatori' è assolutamente approssimativa. E a nulla servono i fazzolettini disinfettanti. Infatti, le dermatiti, i funghi e le altre patologie più comuni della pelle si diffondono con estrema facilità. L'altro ordine di patologie si collega a quelle strettamente ortopediche legate alla manipolazione muscolo-tendinea che viene effettuata con tecniche assolutamente approssimative”.

Se il massaggio è superficiale i danni possono essere lievi, i rischi aumentano, invece, quando si pratica la tecnica della digitopressione: “Il pericolo maggiore”, precisa ancora lo specialista, “lo corre la colonna vertebrale, dove le radici nervose emergono dagli spazi intervertebrali, praticamente a pochi centimetri dalla superficie cutanea. A questo punto una digitopressione effettuata con tecniche approssimative può provocare infiammazioni delle radici nervose e di conseguenza contratture muscolari paravertebrali, che possono provocare blocchi articolari dolorosi e persistenti''.

Ma non è finita. Occorre anche fare molta attenzione ai cosiddetti 'scrocchi' articolari delle dita delle mani e dei piedi. Sempre secondo gli specialisti, infatti, se fatti in modo inadeguato possono provocare distorsioni e distrazioni articolari. Queste, dunque, le ripercussioni sulla salute. Conseguenze di altro genere sono previste, invece, a carico dei sindaci e dei gestori degli stabilimenti balneari che (come stabilisce l'ordinanza rinnovata lo scorso maggio dal sottosegretario alla Salute Francesca Martini) sono chiamati a sorvegliare che sui litorali affollati non vi siano massaggiatori abusivi che offrono prestazioni terapeutiche ai bagnanti “al fine di salvaguardare la salute dei cittadini dai rischi derivanti da prestazioni effettuate in luogo non autorizzato da soggetti che non sono in possesso di comprovata preparazione e competenza”.

TAGS - massaggi, massaggi in spiaggia, distorsioni, benefici massaggi, dermatiti