Paure: scoperto l'interruttore del cervello che le accende e le spegne

Autore: Redazione

I ricercatori hanno scoperto l'interruttore in grado di accendere e spegnere la paura.

Il circuito della paura ha un doppio interruttore. Alcuni scienziati di Stanford hanno scoperto che si può accendere o spegnere a piacimento stimolando l'attività dell'amigdala. E' quanto emerge in uno studio pubblicato su Nature Methods dal team di Karl Deisseroth che ha condotto una sperimentazione sui topi.

Le conoscenze sul meccanismo cerebrale che innesca la paura avevano fatto ipotizzare fino ad oggi che stimolare i centri nervosi avesse come effetto inevitabile l'aumento dell'angoscia provata dal soggetto. Il nuovo studio conclude che non sempre è così: ''La scoperta di un nuovo circuito la cui azione è diretta a ridurre l'ansia, piuttosto che aumentarla potrebbe aiutare a migliorare le terapie anti-ansia'', dice Deisseroth.

Pià di una persona su 4 rischia di subire un attacco di ansia a un certo punto della propria vita. La condizione può danneggiare gravemente la qualità della vita, portando a veri e propri attacchi di panico regolari e/o allo sviluppo di sintomi come sudorazione, aumento della frequenza cardiaca e mal di stomaco. Secondo gli scienziati, questa scoperta apre la possibilità di realizzare farmaci migliori per aiutare le persone affette di disturbi d'ansia perchè il cervello umano sarebbe strutturato in modo simile a quello dei topolini su cui sono stati condotti i test.

TAGS - paura, cervello, amigdala, ansia, angoscia, depressione