Poker on line: chi dorme poco vince di più

Autore: Redazione

Dormire poco aiuta a vincere di più quando si gioca a poker. I risultati di un recente studio lo confermano.

I giocatori che credono di poter vincere, tendono a rendere di più ai tavoli rispetto a quelli che dubitano delle proprie capacità. Ora un recente studio ha svelato che la privazione del sonno può effettivamente essere un vantaggio per i giocatori di poker. La ricerca ha indicato che coloro che sono stati privati del sonno riescono a focalizzare l'attenzione sui risultati positivi in maniera diversa e, sembra migliore, rispetto a coloro che hanno un ritmo sonno/veglia più costante.

Ventinove partecipanti hanno accettato di essere testati in varie condizioni. I soggetti sono stati testati dopo una notte di sonno di otto ore e dopo una notte durante la quale hanno dormito poco più di 4 ore. I risultati hanno mostrato che, dopo una notte piena di sonno, le prospettive dei partecipanti erano decisamente peggiori.

"Questo studio potrebbe spiegare perché i giocatori di poker online preferiscono giocare nel mezzo della notte", ha riferito l'analista Brad Dawkins. "A volte i giocatori di poker soggiornano ai tavoli per più di otto ore alla volta, e molti di loro hanno dichiarato di rendere meglio al tavolo dopo che hanno giocato per molte ore consecutive, soprattutto durante le ore notturne".

Ma l'eccessiva fiducia in sé stessi non ha sempre risvolti positivi per i giocatori professionisti e tantomeno la privazione del sonno; Will Brockman recentemente ha dichiarato: "Ho perso la maggior parte dei soldi nel corso degli anni a giocare a poker dopo le 2.00 di notte e di solito dopo che sono stato al casinò per tutta la notte. Sapendo che sto per terminare la giornata, prendo qualche rischio in più ed inevitabilmente torno a casa a mani vuote".

TAGS - sonno, gioco azzardo, dipendenze giochi, poker, giocatori poker, dormire poco