Fiori per San Valentino: come conservarli a lungo

Autore: Irma D'Aria Fonte: Coldiretti

I segreti per mantenere più a lungo i fiori recisi e godere così del loro profumo e colore che rallegra la casa.

Cosa avete ricevuto o regalato per questo San Valentino? Quasi un innamorato su due (48 per cento) regala fiori che si confermano come l'omaggio preferito rispetto ai cioccolatini o agli altri dolciumi (25 per cento), ai capi di abbigliamento (15 per cento) e ai profumi o gioielli (12 per cento). E' quanto emerge dai risultati del sondaggio condotto dal sito della Coldiretti, tra chi farà regali in occasione della festa di San Valentino con almeno 20 milioni di fiori acquistati, tra cui 14 milioni di rose.

Per mantenere i fiori più a lungo - suggerisce la Coldiretti - una volta giunti in casa accorciare il gambo tagliando i 3-4 centimetri finali dello stelo, non con le forbici che schiaccerebbero i canali di transito dell'acqua all'interno del fiore, ma con un coltello affilato e con un taglio netto e obliquo. Inoltre, va cambiata l'acqua ogni giorno e bisogna fare attenzione a che sia sempre fresca e pulita. Ci sono anche piccoli segreti come quello - continua la Coldiretti - di sciogliere nell'acqua un'aspirina o 3-4 gocce di candeggina per litro d'acqua al fine di impedire la formazione di batteri che ostruirebbero i canali per portare l'acqua al fiore. Inoltre, va evitata l'esposizione alla luce diretta e le correnti d'aria sia calda sia fredda e la vicinanza a fonti di calore. Infine, è bene tenere i fiori lontani dalla frutta che ne accelera la maturazione e ne accorcia la vita.

  • Acquistare fiori in ottimo stato, senza ammaccature o foglie di colore scuro e con lo stelo abbastanza robusto.
  • Giunti in casa accorciare il gambo tagliando i 3-4 cm finali dello stelo, non con le forbici che schiaccerebbero i canali di transito dell'acqua all'interno del fiore, ma con un coltello affilato e con un taglio netto e obliquo.
  • Cambiare l'acqua ogni giorno e fare attenzione che sia sempre fresca e pulita.
  • Sciogliere nell'acqua un'aspirina o 3-4 gocce di candeggina per litro d'acqua al fine di impedire la formazione di batteri che ostruirebbero i canali per portare l'acqua al fiore.
  • Evitare l'esposizione alla luce diretta e le correnti d'aria sia calda sia fredda e la vicinanza a fonti di calore.
  • Tenere i fiori lontani dalla frutta che ne accelera la maturazione e ne accorcia la vita.

TAGS - fiori, conservazione fiori, regalare fiori, batteri, casa del benessere