La pelle diventa bella se smetti di fumare

Autore: Irma D'Aria

Tanta fatica per mantenersi belle e giovani vanificata da un vizio che, oltre a essere dannosissimo per la salute, fa invecchiare precocemente, spegne la luminosità dell’incarnato e provoca l’acne.

Abbandonare le sigarette regala una seconda giovinezza alla pelle del viso. Le ricerche che confermano questo dato sono ormai molte come lo Studio epidemiologico del Centro pelle sana, condotto in 22 due Paesi su 45 mila soggetti. La presenta segni d'invecchiamento più marcati rispetto a quella dei non fumatori, in particolare le rughe del solco naso-bocca, il micro rilievo cutaneo e la secchezza.

Questo significa che chi ha il vizio di fumare dimostra più anni di quelli che ha. Ma la buona notizia confermata dagli ultimi studi, è che l'invecchiamento fumo-indotto è reversibile: abbandonando le sigarette, infatti, nell'arco di nove mesi non soltanto si ferma l'accelerazione dell'invecchiamento cutaneo, ma addirittura l'orologio biologico della pelle torna indietro, mediamente di tredici anni.

Stando ai risultati delle ricerche, non soltanto diminuiscono le rughe ma migliora anche il colorito della pelle, si uniforma la pigmentazione e, soprattutto, aumenta 83% la luminosità della pelle. Si perde, quindi, quella che gli inglesi definiscono la "smoker's face", ovvero la faccia da fumatore.

TAGS - sigarette, nicotina, bellezza viso, pelle, fumo da sigaretta, fumo, fumatori, vizio fumo, danni da nicotina, pelle viso, luminosita viso, rughe