Cura dei capelli in vista dell'estate

Autore: Redazione Fonte: My Day

Preparare le chiome all'ingresso in spiaggia così come, in vista dell'estate, si allena il corpo alla prova costume!

Aceto bianco misto ad acqua per ridonare lucentezza ai capelli grassi, olio d'oliva per ammorbidire quelli secchi, tuorlo d'uovo miscelato a 3-4 cucchiani di olio di ricino, per nutrire quelli fragili. Problemi di forfora? In questo caso, prima dello shampoo si può frizionare il cuoio capelluto con una miscela di olio vegetale e qualche goccia di olio essenziale di rosmarino, tea tree o eucalipto. Si lascia agire per circa 20 minuti e quindi si procede con un doppio shampoo.

Questi i rimedi suggeriti dalle nonne per tutelare, nel tempo, la salute dei capelli. Ma cosa dicono i parrucchieri, veri e propri stilisti della chioma, che si fanno portavoce delle innovazioni messe a punto dalle case specializzate che hanno investito in ricerca e scienza tecnologica, portando ad un'evoluzione dei rimedi naturali, sempre all'insegna del giusto sodalizio tra tecnologia e natura?

Un periodo critico è proprio quello che vede innalzarsi le temperature, creando veri e propri "attentati" ai danni dei capelli. "E' necessario prevenire innanzi tutto – sottolinea Gennaro Esposito, che capitana il team di My Day – infatti la cura dei capelli, come quella di qualsiasi altra parte del nostro corpo, è legata per l'80 per cento alla prevenzione".

E prevenire vuol dire innanzitutto adottare comportamenti e utilizzare costantemente prodotti che donino al capello un buon livello di idratazione. "Per avere capelli lucidi e sani – continua il team di My Day – che rimangano tali anche sottoposti ai tanti fattori di stress, soprattutto alle alte temperature estive, è fondamentale averne cura costantemente. Altrimenti si rischia che pur utilizzando le specifiche linee solari per capelli non si otterrà l'effetto desiderato. E' come quando le persone non fanno attività fisica per tutto l'anno e poi, per prepararsi alla prova costume, si recano in palestra solo l'ultimo mese prima di fare il loro ingresso in spiaggia, aspettandosi dall'ultimo rush di allenamento fisico chissà quale effetto miracoloso".

Ma tanto nel primo quanto nel secondo caso i "rush finali" potrebbero non funzionare. Come si può curare costantemente la chioma allora, preparandola alla prova-estate? Molto utile, soprattutto per i capelli secchi, sfibrati e rovinati, ricorrere alle proprietà benefiche e naturali degli olii con le proteine di seta che possiedono ben diciassette dei diciannove aminoacidi propri dei capelli. Questi olii possono essere usati tanto sui capelli che sulla pelle, visto che la chioma ed i capelli condividono la stragrande maggioranza degli aminoacidi.

"Gli olii con le proteine della seta – evidenziano gli addetti ai lavori – possono essere usati anche come detergente, per lenire le irritazioni da pannolino, dopo la rasatura, per dare un tocco in più ad un bagno rilassante, o per fare un massaggio benefico".

A moltiplicare gli effetti benefici delle proteine della seta, poi, ecco che arriva in aiuto la tecnologia. Infatti le attuali piastre con le placche rivestite in ceramica aiutano a mantenere il giusto livello di idratazione del capello.

"Le piastre con le placche in ferro – spiega Esposito – che si usavano una volta per rendere lisce le chiome, portavano l'acqua contenuta nel capello ad ebollizione, così da farla evaporare, lasciando i capelli molto secchi. La ceramica, invece, frantuma le molecole d'acqua contenute nel capello in tante microparticelle e poi ne rimette una parte nel capello stesso".

Le proteine della seta, poi, secondo quanto ribadiscono gli esperti, grazie alla forma cuneiforme, e non rotonda, penetrano molto più facilmente nella struttura del capello. L'utilizzo combinato di tali ritrovati della tecnologia provoca la chiusura delle squame del capello, che così ritrovano lucentezza. Infatti, quando le squame sono chiuse, rimandano indietro la luce e questo li fa brillare, mentre se sono aperte assorbono la radiazione solare e risultano opachi.

Grazie ad una cura costante, quindi, i capelli possono arrivare "preparati" sulla linea di partenza dell'estate, quando le temperature, non solo sulla spiaggia ma anche, ad esempio, per strada, raggiungono alti livelli. Le linee solari che proteggono i capelli, grazie ai filtri UV, sono composte da: shampoo, crema e olio da utilizzare prima di esporre i capelli al sole.

"Bisogna però ricordare – ribadisce il team di My Day – che questo tipo di prodotti sono protettivi non curativi. Quindi, se si vuole agire sugli in inestetismi del capello, come la forfora, è necessario alternare allo shampoo solare quello che si usa abitualmente, tarato per intervenire sullo specifico problema".

Ma qual è la quantità di crema che è efficace applicare? Per quanto riguarda i prodotti solari per capelli, quando si hanno capigliature secche può risultare utile applicare una maggiore dose di prodotto ma, come sottolineano gli addetti ai lavori, senza mai eccedere.

"Il capello – indica il titolare di My Day – infatti funziona come una bottiglia. Quindi, una volta che si sia riempito di sostante nutritive e protettive non ne assorbe più, come accade nel caso di una bottiglia che si sia riempita d'acqua fino all'orlo".

Articoli più letti

Sexy tattoo: i tatuaggi come arma di seduzione
TATTOO - Post scritto da Luca Ruggiero
(CONTIENE IDEE TATTOO) I tatuaggi sono armi di seduzione di alto livello, specialmente per le donne.
Somatoline Cosmetic Uomo: riduce davvero la ciccia?
PRODOTTI DI BELLEZZA - Post scritto da Redazione
L'associazione dei consumatori Aduc denuncia all'Antitrust la campagna pubblicitaria della nuova crema di Somatoline ritenuta ingannevole.
Depilazione maschile: rasoio, crema, ceretta... che soluzione scegliere?
VISO E CORPO - Post scritto da Luca Ruggiero
Uomini sempre più vanitosi che, per mostrare un fisico asciutto e muscoli tonici, ricorrono alla depilazione come le donne.