Dimagrire, le domande più frequenti

Molte persone hanno un concetto sbagliato di quel che vuol dire dimagrire, o meglio, pensano a delle soluzioni errate. Facciamo chiarezza!

Se non mangio dimagrisco?
Assolutamente NO, non mangiare è sbagliatissimo: il nostro organismo ha bisogno di nutrirsi, ma è necessario farlo nel modo corretto.

Quali cibi non devo mangiare per dimagrire?
Sappiamo benissimo cosa fa ingrassare, solo che quei cibi ci piacciono troppo per evitarli. Per dimagrire, è consigliabile evitare fritture, dolci, cibi e bevande zuccherine in generale e limitare i carboidrati.

Allora non posso più mangiare fritture, dolci e carboidrati?
Non esattamente: vanno soltanto molto limitati.

Quante volte a settimana posso mangiare fritture, dolci e carboidrati?
In genere, dietologi e nutrizionisti consigliano di mangiare la frittura ed i dolci una volta ogni 10/15 giorni, in quantità limitate, ed i carboidrati 2/3 volte a settimana, in porzioni limitate.

Se fanno ingrassare, perchè ogni tanto posso mangiare fritture e dolci?
Perchè il nostro organismo funziona in modo abitudinario ed eliminare completamente alimenti a cui era abituato, sia pur essi insaturi, può essere addirittura controproducente per il dimagrimento stesso.

Perchè i carboidrati posso mangiarli più spesso?
Perchè i carboidrati, la pasta in particolare, è fonte di energia di cui abbiamo bisogno per il nostro studio, lavoro, attività sportiva e cosi via.

Oltre alla pasta, posso mangiare anche il pane?
In genere, dietologi e nutrizionisti evitano di far mangiare pane e pasta durante lo stesso pasto; in alcuni casi, anche nell'ambito della stessa giornata.

Che differenza c'è tra pane e pasta?
Il pane contiene più amidi rispetto alla pasta, quindi più agenti che possono produrre accumuli adiposi.

Quali altri cibi devo evitare per non ingrassare, o per dimagrire?
E' bene limitare tutti i cibi e bevande che contengono grassi o ulteriori carboidrati, ma è bene chiedere al proprio dietologo o nutrizionista, in funzione di una visita accurata.

Anche le bevande fanno ingrassare?
Certo, in special modo le bibite gasate e le bevande alcoliche, per cui è necessario evitarle, o meglio, limitarle. Ad esempio, concedersi una bibita o una bevanda alcolica a settimana, almeno nel periodo di dieta intensa.

Come faccio a sapere se un cibo mi fa ingrassare?
Oltre ad effettuare una visita da un dietologo o da un nutrizionista, puoi effettuare i test per l'intolleranza alimentare e capire se un cibo, anche il meno sospetto, ti fa ingrassare.

Se risulto intollerante ad un cibo o ad una bevanda, dovrò evitarlo per sempre?
NO. In genere le intolleranze, nella stragrande maggioranza dei casi, rientrano nel giro di due o tre mesi ed è possibile che si diventi intollerante ai cibi a cui non si era intolleranti prima, e cosi via nel tempo.

Quindi devo ripetere i test per l'intolleranza alimentare ogni due o tre mesi?
E' consigliabile, ma sarà il proprio dietologo o nutrizionista a consigliarlo.

Dove posso effettuare questi test?
Puoi chiederlo al tuo dietologo o nutrizionista, oppure rivolgiti alla tua farmacia di fiducia che saprà consigliarti la struttura adatta (farmacia, ospedale, centro specializzato).

Qualche consiglio per dimagrire?
Mangiare almeno 5 volte al giorno, ad orari regolari, con poco sale; bere molta acqua onde andare eliminare residui attraverso le urine (ritenzione idrica), ma accertarsi prima di non avere disturbi di alcun tipo ai reni. Non saltare mai i pasti e concedersi una giornata libera a settimana o ogni 10 giorni, onde "far contento" il proprio organismo.

Non ho capito l'ultimo punto: perchè "far contento" il proprio organismo?
Come suddetto, l'organismo umano è abitudinario ed ha bisogno di un ciclo alimentare completo, fatto anche di cibi insaturi. I grassi, ad esempio, sono necessari al nostro corpo, ma sono antiestetici: per questo il nostro organismo ha bisogno di averne, sia pur in quantità ridotte, sia per i suddetti motivi estetici che per assolvere a determinate funzioni biologiche.

Questo sito usa i cookie per le alcune funzionalità e per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più, leggi maggiori informazioni. Chiudendo questo messaggio, scorrendo questa pagina, cliccando qualunque suo elemento o proseguendo nella sua navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie.