Potenzialità individuali nel body building

Autore: Redazione Fonte: Scuola Interiore

L'allenamento è strettamente legato alle proprie potenzialità individuali, alcune oggettive, ma altre "purtroppo" oggettive.

Nel body building, il raggiungimento dei risultati è indissolubilmente legato alle caratteristiche genetiche dell'individuo, che si manifestano in alcuni fattori - alcuni soggettivi, altri "purtroppo" oggettivi - tra cui:

  1. capacità aerobica;
  2. livelli medi di testosterone;
  3. velocità del metabolismo;
  4. grado di resistenza allo sforzo;
  5. predisposizione all'aumento della forza massimale;
  6. densità ossea;
  7. percentuale di fibre bianche e fibre rosse nei muscoli;
  8. resistenza allo stress;
  9. spettro enzimatico prodotto;
  10. proporzioni naturali dei muscoli;
  11. elasticità tendinea e muscolare;
  12. tendenza a riportare infortuni o traumi;
  13. spessore osseo-scheletrico;
  14. forza di volontà.

Tutti questi elementi costituiscono delle variabili ed assumono connotati diversi in ogni persona. Ne deriva che anche la combinazione globale di essi può presentare oscillazioni notevoli, per cui l'attitudine alla pratica del body building è anch'essa soggetta a grande variabilità.

A prescindere dalle caratteristiche genetiche, chiunque può però condurre regimi dietetici e programmi di allenamento che gli consentano di ottimizzare i rendimenti nella disciplina sportiva.

TAGS - allenamento coi pesi, body building, potenzialita individuali, stress, testosterone, metabolismo, fibre bianche, fibre rosse, forza massimale, proporzionamento muscolare