Arriva la pasta che fa dimagrire

Autore: Redazione

Si chiamano Shirataki Noodles e sono degli spaghetti a base di radice del konjac che hanno pochissime calorie e carboidrati.

Arrivano dal Giappone gli spaghettini chiamati “Shirataki Noodles”, una pasta un po’ diversa perché non è fatta di frumento, ma di polvere di radice del konjac, una pianta originaria della zona subtropicale asiatica. Sono caratterizzati da pochi carboidrati, acqua e glucomannano, una fibra che attenua la stitichezza, fa dimagrire e diminuisce i livelli di colesterolo.

In Italia un’azienda umbra ha preso spunto dagli Shirataki per creare una pasta che ha pochissime calorie e carboidrati e aiuta a dimagrire. L’obiettivo era quello di creare una gamma di prodotti buoni, ma allo stesso tempo funzionali, cioè con benefici per la salute comprovati da studi scientifici e che avessero un buon sapore.

La farina di konjac, sposandosi con l’amaranto, dà vita a questa pasta che è allo stesso tempo a basso contenuto calorico, sana e gustosa. Il konjac è consumato in Giappone da almeno 1.500 anni, spesso come sostitutivo Vegan della gelatina. Inoltre, è molto ricco in fibre. La ricetta non prevede l’uso di conservanti né di sale. Solo konjac, amaranto biologico e fibre. L’amaranto non è un cereale, quindi non è una fonte di glutine e ha un sapore gradevole.

Ne risulta una pasta ipocalorica e a basso indice glicemico, adatta al consumo da parte di persone con problemi di peso e diabetici. Inoltre, aiuta a mantenere normali le concentrazioni del colesterolo ematico, a diminuire il rischio di malattia coronarica e di contrarre il diabete di tipo 2.

Ricca di fibre La pasta che fa dimagrire è composta dal 60% di fibra, il 600% in più rispetto a una comune pasta integrale. Le fibre derivano dalla farina di konjac e da altre fibre alimentari aggiunte. Per massimizzare i processi vitali del nostro organismo come la produzione di energia e la rigenerazione cellulare, si consiglia di bere molta acqua, almeno due bicchieri prima di ogni consumo, in quanto le fibre sono molto più idrofile 40 grammi al giorno È la porzione ideale per fornire l’apporto giornaliero consigliato di glucomannano (4 grammi). Con questa porzione, che reidratata diventa 120-140 grammi, si assumono, inoltre, anche il 96% delle fibre alimentari consigliate per gli adulti. Associare un po’ di attività fisica Gli studi dimostrano che la riduzione di peso si è verificata senza modificare il proprio stile di vita, se non il consumo di una porzione giornaliera di questo tipo di pasta. Tuttavia, è sempre consigliato seguire uno stile di vita sano e, quindi, evitare il consumo di alimenti confezionati, a causa dell’estrema raffinazione, conservanti, residui di pesticidi, e praticare attività fisica ogni volta che si riesca. È sufficiente anche fare delle passeggiate di un’ora, ogni due giorni.

Articoli più letti

Semplice dieta ipocalorica da consultare gratis!
DIETE - Post scritto da Luca Ruggiero
Cerchi una dieta? Eccone una che puoi consultare gratis: semplice, carina, adatta a chiunque ed ideale per perdere peso!
Caffè verde per dimagrire: è una bufala
DIETE - Post scritto da Redazione
Il caffè aiuta a bruciare calorie? Secondo alcuni quello verde è in grado di sciogliere i depositi di grasso e spegnere la fame. Ma gli esperti dell'Inran sono scettici.
Tabella dei valori nutrizionali degli alimenti
DIETE - Post scritto da Luca Ruggiero
Tabella dei valori nutrizionali degli alimenti, contenente tutti gli alimenti dalla A alla Z, con i valori di proteine, grassi, carboidrati e contenuto calorico.