Aminoacidi, proteine, creatina: cosa sono e a cosa servono?

Autore: Luca Ruggiero Fonte: WikiPedia

Scopriamo cosa sono aminoacidi, proteine e creatina, i principali integratori che assumiamo quando svolgiamo attività fisica.

Chiunque pratichi il body building - a livello professionale o meno, quindi come culturista o natural body - usa assumere integratori sportivi (se vogliamo, integratori alimentari) quali aminoacidi, proteine e creatina.

Questi elementi, già presenti nel nostro organismo, li assumiamo in forma di "sintetica" durante i giorni in cui ci alleniamo, in determinate quantità ed in dati orari, per periodi che vengono comunemente definiti cicli.

Ma cosa sono? A cosa servono? Scopriamolo!

Iniziamo con le definizioni enciclopediche di questi tre elementi (tratte da WikiPedia).

  • Amminoacidi - "In chimica gli amminoacidi sono molecole organiche che nella loro struttura recano sia il gruppo funzionale dell'ammina (-NH2) sia quello dell'acido carbossilico (-COOH). In biochimica il termine amminoacidi si riferisce più spesso agli L-α-amminoacidi, di formula generica NH2CHRCOOH, cioè quelli il cui gruppo amminico ed il cui gruppo carbossilico sono legati allo stesso atomo di carbonio (chiamato appunto carbonio α) in configurazione L (con l'unica esclusione della glicina achirale in cui -R = -H). È a questo tipo di amminoacidi che il presente articolo è dedicato".
  • Proteine - "Le proteine sono tra i composti organici più complessi e sono i costituenti fondamentali di tutte le cellule animali e vegetali. Dal punto di vista chimico, una proteina è un polimero (e anche una macromolecola) di residui amminoacidici, uniti mediante un legame peptidico, spesso in associazione con altre molecole e/o ioni metallici (in questo caso si parla di proteina coniugata). Le proteine estese o fibrose svolgono funzioni generalmente biomeccaniche, esse per es. rientrano nella costituzione delle unghie, dei peli, dello strato corneo dell'epidermide, ecc., opponendo una valida difesa contro il mondo esterno. Al contrario, le proteine globulari sono coinvolte in specifiche e molteplici funzioni biologiche, spesso di notevole importanza per l'economia cellulare, per es. sono proteine gli enzimi, i pigmenti respiratori, molti ormoni e gli anticorpi, responsabili della difesa immunitaria".
  • Creatina - "La creatina è un composto intermedio del metabolismo energetico sintetizzato dal fegato (1 g/die) a partire da tre amminoacidi: arginina, metionina e glicina, e utilizzato nei muscoli dei mammiferi per la contrazione muscolare. L'organismo umano è in grado di immagazzinarne al massimo 0,3 g per ogni kg di peso corporeo. Quando si assume creatina di origine animale, si ha la sua fosforilazione sul N glicinico a fosfocreatina. Normalmente viene ricercato il suo prodotto di degradazione, la creatinina, nelle urine e nel sangue (creatininemia) come indice della funzionalità renale. Successivamente è stata impiegata in terapia medica e attualmente è un integratore utilizzato dagli sportivi soprattutto in discipline anaerobiche, come ad esempio culturismo e sollevamento pesi".

Assumere questi integratori (o uno di questi) quando si pratica attività sportiva è consigliabile, dato che il loro essere "sintetiche" vuol dire andare ad agire in modo diretto ed immediato lì dove devono agire.

Detto in modo molto informale, gli aminoacidi servono a dare forza ed a favorire il recupero delle fibre muscolari che, durante gli allenamenti, vengono "lese" dall'ipertrofia che viene a verificarsi; le proteine servono a nutrire i muscoli dopo l'allenamento e la creativa serve a dare forza ed a tenere il muscolo tonico, attraverso il rilascio di liquidi all'interno del muscolo stesso.

NOTA: rivolgersi al proprio medico ed al proprio istruttore per scoprire se - dopo delle accurate analisi del sangue - si è idonei per l'assunzione, ed anche per farsi consigliare sui cicli di assunzione da seguire.

TAGS - integratori sportivi, integratori alimentari, aminoacidi, proteine, creatina, body building, culturismo, crescita muscolare, natural body, recupero, ipertrofia, analisi del sangue