Il massaggio ayurveda e il concetto di profondo

Autore: Redazione

Perché per capire cosa significa il termine "profondo" in questa disciplina è necessario conoscere alcune cose che sicuramente lasceranno i più abbastanza straniti e incuriositi.

Chi conosce il massaggio ayurvedico può sicuramente intuire l'argomento principale di questo articolo. Per chi invece conosce poco questo tipo di massaggio, o non lo conosce proprio, è doverosa una premessa. Perché per capire cosa significa il termine "profondo" in questa disciplina è necessario conoscere alcune cose che sicuramente lasceranno i più abbastanza straniti e incuriositi.

Devi sapere innanzitutto che il massaggio ayurvedico è un componente della medicina alternativa denominata Ayurveda. Medicina? Alternativa? Sì, è tutto corretto. L'ayurveda è infatti una delle più antiche medicine sviluppate sul nostro pianeta, principalmente nel subcontinente indiano, e tramite le sue terapie viene considerata alternativa rispetto alla medicina che conosciamo tutti.

I primi documenti che fanno riferimento all'ayurveda risalgono al 450 A.C. (quindi ha sicuramente più di duemila anni), ma c'è chi dice che ha più di cinquemila anni. La cosa certa è che questa particolare medicina è antichissima.

Il massaggio ayurvedico si inserisce in questo tipo di medicina perché viene considerato come una terapia da applicare sui pazienti da parte del medico ayurvedico. Tra le tante terapie esistenti nell'ayurveda quindi vi è anche questo particolare massaggio.

Il massaggio ayurvedico prende parecchi principi dall'ayurveda, essendo uno dei suoi figli. Il pilone portante su cui si fonda questa disciplina è quello di riportare l'equilibrio all'interno del nostro corpo. Ogni terapia dell'ayurveda, quindi, ha suo questo concetto base, e così anche il massaggio ayurvedico.

In genere, la maggioranza delle volte si parte da un problema, da una patologia, o in termini ayurvedici: da uno stato di squilibrio (vikriti). Dopo una fase diagnostica, in cui il massaggiatore o il medico svolge gli accertamenti per arrivare ad una diagnosi, il terapista passa alla pratica per riportare il fisico in uno stato di equilibrio (prakriti).

Sostanzialmente, se una persona non avesse mai visto una seduta di massaggio ayurvedico, potrebbe pensare che il tutto è molto semplice. In realtà non lo è, perché per riportare un essere umano da uno stato di squilibrio a quello di equilibrio significa interagire con le energie vitali (i tre dosha).

I tre dosha, come scritto sopra, sono le energie vitali all'interno del nostro corpo e presenti in ognuno. Sono tre (Vata, Pitta e Kapha), ognuno contiene cinque sub-dosha, e possono essere influenzati negativamente da energie non positive.

E' per questo che esiste il massaggio ayurvedico. Esso, tramite le proprie manipolazioni, movimenti e massaggi, ha lo scopro di espellere dal corpo queste energie negative per far sì che i dosha possano svolgere il proprio lavoro al meglio.

Questa è la più grande differenza che c'è tra massaggio ayurvedico e massaggio tradizionale. Il primo ha come obiettivo quello di riportare il benessere sia fisico, ma anche mentale e per fare questo entra così in profondità da arrivare fino allo spirito.

Agli occidentali queste parole sembreranno un po' pesanti, ma, contando che il massaggio ayurvedico ha sicuramente più di duemila anni, è facile comprendere che quando si parla di questa pratica sono assolutamente necessari.

In realtà, è soprattutto per questi motivi se il massaggio ayurvedico sta raccogliendo consensi anche in zone dove non era conosciuto. Le sue pratiche funzionano e consentono di riportare ottimo benessere all'interno della persona che ne ha bisogno, sia fisicamente che mentalmente.

L'azione sulle energie vitali, come dicevo sopra, è fondamentale per espellere le influenze (energie) negative che squilibrano i normali funzionamenti corporali di tutti i giorni.

Ed ecco, quindi, che si spiega il concetto di profondo usato nei riferimenti al massaggio ayurvedico o all'ayurveda in generale.

Articoli più letti

Sexy tattoo: i tatuaggi come arma di seduzione
TATTOO - Post scritto da Luca Ruggiero
(CONTIENE IDEE TATTOO) I tatuaggi sono armi di seduzione di alto livello, specialmente per le donne.
Somatoline Cosmetic Uomo: riduce davvero la ciccia?
PRODOTTI DI BELLEZZA - Post scritto da Redazione
L'associazione dei consumatori Aduc denuncia all'Antitrust la campagna pubblicitaria della nuova crema di Somatoline ritenuta ingannevole.
Depilazione maschile: rasoio, crema, ceretta... che soluzione scegliere?
VISO E CORPO - Post scritto da Luca Ruggiero
Uomini sempre più vanitosi che, per mostrare un fisico asciutto e muscoli tonici, ricorrono alla depilazione come le donne.