Anatomia dei muscoli Addominali

Autore: Luca Ruggiero

Breve anatomia dei muscoli addominali, detti anche "muscoli del retto dell'addome" e consigli per il loro allenamento.

I muscoli addominali, detti anche muscoli del retto dell'addome, fanno parte della categoria dei muscoli grandi del corpo, ma nonostante ciò, sono muscoli molto delicati e vanno allenati con cura. Si dividono in tre fasce muscolari: addominali alti, addominali bassi e addominali laterali, detti anche addominali obliqui.

Gli addominali alti sono costituiti da 6 "quadrati", disposti in fila per due su tre livelli; gli addominali bassi sono composti da una sola fascia che inizia dall'altezza dell'ombelico e si congiunge col basso ventre, mentre gli addominali laterali ricoprono le costole e ne assumono la stessa forma, una volta ben sviluppati e privi di strati di grasso.

Si consiglia l'allenamento costante almeno due o tre volte a settimana, seguendo un programma di allenamento variabile a seconda della propria corporatura, delle proprie esigenze e della scheda di allenamento che si sta seguendo.

Si consideri che la difficoltà nell'avere degli addominali scolpiti non dipende solo dal tipo di allenamento svolto, ma anche da quanto strato di adipe (grasso) vi è in accumulo in questa particolare zona del corpo, molto soggetto all'accumulo: è quindi necessario seguire una buona dieta e svolgere attività aerobica al fine di poter godere della loro visibilità.

TAGS - addominali, anatomia addominali, muscoli addominali, retto addome, esercizi addominali, allenamento addominali, addominali alti, addominali bassi, addominali laterali, addominali scolpiti, anatomia muscolare, addominali tonici, addominali obliqui